Quattro applicazioni per android. I talenti di “casa nostra” si raccontano

Articolo pubblicato il 28 maggio 2013 su calabriaonweb.it

Autore: Riccardo Tripepi 

Paolo Briganti, 26 anni fra pochi giorni, è un giovane laureato in Ingegneria elettronica dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria. Ed ha già realizzato quattro applicazioni per Android, tra le quali TakeMyloc o Notification Bar de Luxe che in tantissimi avranno installato sul proprio cellulare o sul tablet. Android è il sistema operativo attualmente più diffuso per i dispositivi mobili e si aggiorna continuamente grazie alla comunità internazionale degli sviluppatori.

Paolo Briganti

Paolo, originario di Villa San Giovanni, diplomatosi al Liceo Scientifico di Reggio Calabria Leonardo da Vinci, in tempi rapidissimi ha conseguito la laurea con una tesi che aveva come argomento proprio la realizzazione di una app per Android. Adesso si sta specializzando in Ingegneria Informatica e delle Comunicazioni, sempre a Reggio, e rappresenta senza dubbio uno di quei talenti che la Calabria non dovrebbe lasciarsi sfuggire.

Bella soddisfazione arrivare, così giovane, a realizzare applicazioni per Android. Cosa provi?

Sviluppare applicazioni per Android è motivo di grande soddisfazione, poiché è un sistema operativo che mi ha affascinato da subito e che seguo dagli albori. In un certo senso mi sembra un po’ di prendere parte al suo processo evolutivo”.

Cos’è un’app?

Se dovessi dare una definizione formale direi che si tratta di un software che esegue una o più funzioni per permettere agli utenti di raggiungere un preciso obiettivo nella maniera più semplice e intuitiva possibile; per me è l’esatta rappresentazione delle mie idee.


Le tue, in particolare, a cosa servono e come ti sono venute in mente?

La prima, TakeMyLoc, viene realizzata come argomento della mia tesi di laurea; si tratta di un’app che serve per condividere le informazioni sulla propria posizione in tanti modi diversi, sfruttabile sia in situazioni quotidiane che di pericolo o per l’organizzazione di eventi. La seconda, Notification Bar Deluxe, permette agli utenti di aggiungere un gran numero di controlli sulla barra delle notifiche per attivare o disattivare agevolmente impostazioni, avviare applicazioni, creare FTP server, visualizzare note o informazioni sul meteo e tanto altro ancora. Widgets Now, invece, è una raccolta di widgets che permettono di visualizzare in maniera simpatica e totalmente personalizzabile, informazioni sul meteo, sulla località e sull’orario. L’ultima, Events Settings, da la possibilità agli utenti di creare delle regole che consentono di cambiare delle impostazioni di sistema in base ad eventi spazio temporali o di sistema (Ad es. Voglio che, arrivato all’università, si attivi la connessione wireless).

La tua passione per la tecnologia come e quando nasce?

La mia passione per la tecnologia, ma soprattutto per l’informatica, nasce qualche anno fa quando, seduto davanti al 486 di mio zio Consolato, sfogliavo enciclopedie sempre diverse e mi sorprendevo per le nuove peculiarità che di anno in anno ne stravolgevano e ne rivoluzionavano l’interfaccia.

I risultati che hai raggiunto dimostrano che l’Università di Reggio Calabria non è poi così male. Dalle un voto.

L’Università di Reggio Calabria credo sia in grado di fornire la formazione necessaria a qualsiasi tipo di studente che si interessi di una qualsiasi disciplina. Non posso sottrarmi, ad esempio, dal ringraziare tutti i professori del dipartimento di Informatica, in maniera particolare il prof. Ursino che mi ha trasmesso questa passione per la creazione e lo sviluppo di applicazioni.

In cosa e come potrebbe migliorare l’Ateneo in cui hai studiato?

Credo che potrebbe essere importante avvicinare molto di più gli studenti ai laboratori in maniera tale da aiutarli a visualizzare fisicamente tutti quei concetti che, altrimenti, rimangono sui libri.

Quali i tuoi programmi futuri?

Ho tante idee per la testa, ma per adesso mi dedico essenzialmente a portare avanti i miei studi di specializzazione. Spero un giorno di far parte di un team di sviluppo molto importante.

Credi che sarà necessario emigrare per realizzare i tuoi sogni?

Sicuramente non è un buon periodo per l’Italia, all’estero c’è la possibilità concreta per gli sviluppatori di realizzare le proprie idee. Spero di rimanere nel mio paese ma non escludo la possibilità di andare via.

Link all’articolo originale su calabriaonweb.it

Gallery

Last Post

Contact

info@paolobriganti.it

Social

My Bands: I timori di Argo

meroelyth Written by:

Comments are closed.